Chi è J Balvin? - Aspettando il Primavera Sound Festival
In attesa dell'appuntamento con il festival catalano a fine maggio, i nostri giovani reporter vi conducono alla scoperta di alcuni tra i protagonisti del cartellone
Daniela Muzzu | 17 April 2019

Il claim dell'edizione 2019 del Primavera Sound Festival è "The New Normal": la "nuova normalità" prevede la parità tra nomi femminili e nomi maschili in cartellone (così come prevede la presenza di generi musicali diversissimi tra loro), lanciando una sfida al mondo della musica dal vivo internazionale. Si pensava fosse impossibile e invece ci è stato dimostrato il contrario: noi giovani reporter vi vogliamo condurre in un percorso di scoperta di alcuni dei protagonisti di uno dei festival musicali più importanti al mondo che non è mai stato "solo un festival", schierandosi da sempre e lavorando per rendere reali gli ideali che ha sempre appoggiato.

Dal 30 maggio al 1 giugno, Barcellona ospiterà il Primavera Sound Festival; tra gli artisti che si esibiranno sul palco spagnolo troviamo anche il tanto discusso colombiano J Balvin. Il ritmo delle sue canzoni rimanda per direttissima al reggaeton, ma non abbandona i più classici hip hop e R&B. La passione per la musica, nata da bambino, lo porta oltre alla composizione di numerosi singoli, a collaborazioni con artisti più conosciuti come Pharrel Williams, Ariana Grande e Justin Bieber

Tra le canzoni di J Balvin si distinguono: “Say My Name” feat Bebe Rexha e David Guetta; “I Can't Get Enough” ft. Selena Gomez, Benny Blanco e Tainy; “Con Altura” ft. Rosalia e “Hey Ma” ft. Camila Cabello e Pitbull. Questi pezzi sono perfetti per chi ama ballare o cantare accompagnato da un sound coinvolgente, adrenalinico e facilmente orecchiabile; ad accomunarli è il risalto dato alla voce femminile. 

Tornando a parlare del festival, il claim quest'anno, come dicevamo è il “new normal” che promuove la parità di genere anche nel contesto musicale. Ad esibirsi saranno artisti al maschile e al femminile in egual numero. J Balvin si dimostra sensibile al tema collaborando con cantanti più e meno note nel panorama musicale, provenienti da tutto il mondo. Gran parte dei suoi testi si sofferma molto sulla figura femminile celebrandone la bellezza (ovviamente come si confà al genere di appartenenza, evitando l'istigazione alla violenza di cui purtroppo spesso si macchiano molti artisti) e, in molti casi, anche la vocalità. 

Come afferma nel brano “Mi gente”: «La mia musica non discrimina nessuno», un concetto perfettamente calzante con lo slogan del festival catalano. La musica è, infatti, uno dei pochi “settori” nei quali si può realizzare un’uguaglianza che riguarda, non solo uomo e donna, ma anche generi musicali. Quella che dovrebbe essere la normalità di tutti i giorni si realizza attraverso la canzone. 

Il festival si fa, così, garante di un’iniziativa a dir poco strabiliante: promuovere la voce femminile, ingiustamente trascurata, e portare il “New Normal”, nota dopo nota, alla quotidianità. E quale modo migliore se non con l’aiuto di artisti giovani e talentuosi come lo stesso J Balvin?

Commenti