Intercultura, l'importanza dell'educazione civica nelle scuole
In collaborazione con il Ministero dell'Istruzione la presentazione del XXII rapporto: l’educazione civica e la dimensione internazionale
Laura Marta Di Gangi | 9 October 2020

Come imparare a saper vivere insieme?

Questo il quesito che la Fondazione Intercultura si è posto e a cui cerca di dare risposta durante l’evento organizzato, il 13 Ottobre 2020, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione.L’idea nasce dall’osservazione della reazione che i giovani hanno avuto a seguito della pandemia scoppiata durante questo stesso anno e che ha visto il mondo realmente interconnesso.

L'importanza del ruolo della scuola

Si è visto come la scuola abbia un ruolo chiave nell’educazione alla cittadinanza globale delle nuove generazioni e oggi, a seguito di questo periodo di forte crisi, è una delle priorità che bisogna salvaguardare per il bene delle generazioni future. Motivo per il quale l’insegnamento dell’educazione civica, all’interno dell’ambito scolastico, rappresenta una grande opportunità.Obiettivo di Intercultura è quello di creare cittadini responsabili e attivi attraverso la fruizione di contenuti educativi e variegati.

L'educazione civica e la dimensione internazionale

L’evento sarà in diretta streaming, il 13 Ottobre dalle ore 15:00 alle ore 16:30, e sarà rivolto a docenti, dirigenti scolastici ed educatori. Qui verrà trattato come tema l’importanza dell’insegnamento dell’educazione civica e l’importanza della sua dimensione internazionale.Interverranno figure di spicco come Roberto Ruffino, che fa parte della Fondazione Intercultura, Max Bruschi, del Ministero dell’Istruzione, Nando Pagnoncelli di IPSOS e altri ancora.

Commenti