GRL PWR
Aurora dei The Jackal, "Cacciata dalla Partita del Cuore perché donna"
Il direttore generale Pecchini si è dimesso ufficialmente ma la giovane attrice ha deciso comunque di non partecipare all'iniziativa
Roberta Persichino | 25 May 2021

Ieri, alla vigilia della Partita del Cuore, la prima targata Mediaset, che andrà in scena stasera all'Allianz Stadium di Torino tra Nazionale Cantanti e la squadra dei Campioni per la Ricerca, durante la cena ufficiale pre-partita, il direttore generale della nazionale cantanti Gianluca Pecchini si è avvicinato ad Aurora Leone, componente dei The Jackal, seduta al tavolo della squadra con il suo collega Ciro Pirello, e l’ha invitata ad alzarsi perché: “non aperto alle donne”, aggiungendo “vai al tavolo delle donne”. 

La denuncia di Aurora

La giovane attrice non ha perso tempo a denunciare l’accaduto sui social insieme al collega. Dal suo racconto, a tratti in lacrime, sembra che il direttore non si sia limitato a cacciarla dal tavolo, già di per sé atto gravissimo, ma abbia usato frasi offensive tanto da scatenare la reazione di Ciro che subito l’ha difesa. "Non farmi spiegare perché non puoi stare seduta qui, tu non puoi e basta” avrebbe aggiunto Pecchini quando Aurora Leone, visibilmente contrariata, ha replicato spiegando di aver ricevuto la convocazione e di aver dato anche le misure del completino. Ma il direttore ha risposto: "Tu il completino te le puoi mettere pure in tribuna, che c'entra. Le donne non giocano. Queste sono le nostre regole e se non le volete rispettare dovete uscire da qua".

Le reazioni

Dopo la rinuncia dei due The Jackal alla partita che si disputerà questa sera, tanti personaggi del mondo dello spettacolo, e non solo, si sono espressi. Inoltre, il direttore Pennacchi con una nota ha fatto sapere che si è dimesso dall’incarico e attende di parlare personalmente con Aurora. Primo fra tutti è stato proprio il cantante Eros Ramazzotti che non scenderà in campo questa sera e con un post pubblicato sui suoi social ha dichiarato: "Noi non siamo sessisti e tantomeno razzisti o omofobi, anzi, ognuno fa qualcosa per chi ha bisogno (da anni e in tempi non sospetti) sinceramente per un comportamento incauto di due persone dello staff, non possiamo passare per quello che non siamo. W sempre la solidarietà. W le donne che sono parte fondamentale della nostra vita”. Non solo Ramazzotti ma anche Enrico Ruggeri, in veste di Presidente e Capitano della Nazionale Cantanti, è intervenuto in una breve diretta Instagram per annunciare che sono stati presi dei provvedimenti contro chi ha allontanato Aurora Leone ed ha invitato l'attrice a scendere in campo: "Ti aspettiamo per giocare insieme”.

Il caso di Aurora Leone, le sue lacrime, la reazione del suo collega, sono la palese dimostrazione di quanto siamo lontani non solo da una cultura inclusiva ma anche da una cultura sportiva.

Commenti
SEGUICI CON
pagina Facebook pagina Twitter profilo Instagram