Sardegna
Budelli, dopo 32 anni di solitudine il custode abbandona l’isola
La decisione arriva dopo 32 anni di servizio eremitico
Marco Scano | 26 May 2021

Mario Morandi, storico guardiano dell’isola di Budelli, situata nell’arcipelago de La Maddalena, dopo 32 anni di servizio, dove è rimasto come un’eremita a vegliare sull’isola, annuncia sul suo facebook che abbandonerà per sempre il suo lavoro e l’isola.

Mario Morandi

Mario Morandi era un ex-insegnante di educazione fisica amante della sua terra tanto da ammettere che “La Sardegna è tutta bella”, e che circa 32 anni fa divenne il guardiano dell’isola di Budelli, un compito molto arduo in quanto, seppur nei mesi estivi sia molto trafficata da numerosi turisti, nei lunghi mesi invernali è deserta ed era l’unica persona presente. Mario da circa vent’anni stava combattendo contro la volontà delle autorità di sfrattarlo, tanto che da tutto questo tempo che egli non percepisce più niente dallo Stato. Lo sfratto è stato giustificato dal governo in quanto la storica “casa del guardiano” era ritenuta non regolamentare; ma una petizione firmata da 18mila persone aveva concesso a Mario nel 2017 di poter rimanere. Mario racconta di essersi innamorato nel lontano 1989 dell’isola quando ci andò per la prima volta con i suoi amici in catamarano e invece di ripartire prese il posto del vecchio custode, ma dopo 32 anni in solitaria, con un po’ di rammarico in quanto ha confessato di aver il desiderio di morire sull’isola, ha deciso di abbandonare questo titolo e partire da Budelli augurandole il meglio come fossero amici di lunga data. Budelli oggi però non avrà un nuovo guardiano in quanto è in atto un’opera di bonifica durante la quale non vi potrà esser nessuno sull’isola.

Commenti
SEGUICI CON
pagina Facebook pagina Twitter profilo Instagram