Musica
Così parlò Ye, rispondendo a tutte le ultime critiche
Redazione | 15 February 2024

Ye si è difeso su Instagram dalle ultime illazioni, come quella del Super Bowl

Ieri Kanye West ha aperto Instagram e ha lasciato fluire la verità. Per prima cosa ha condiviso uno screenshot di un tweet proveniente da X in cui uno degli Swifties (i fan di Taylor) invitava ad ascoltare il nuovo singolo di Beyoncé, “Texas Hold ‘Em”, per prevenire l’entrata nella Billboard Hot 100 di qualsiasi traccia di “Vultures 1”. Ye ha dichiarato nella didascalia del suo post di essere confuso sulle ragioni per le quali gli Swifties nutrano sentimenti così negativi nei suoi confronti essendo piuttosto stato, a suo dire, d’aiuto per la carriera della popstar. Poi ha aggiunto “ma apprezzo la promozione gratuita”, descrivendo il nuovo disco come “incentrato sul trionfo”, una sorta di rivalsa dalle ingiustizie che avrebbe subito: “L’anno scorso è stato incredibilmente impegnativo per me, mia moglie, i miei figli, i miei amici e la mia famiglia. Sono stato bandito dagli hotel, cacciato dalle aziende e non mi è persino stato permesso di mangiare in alcuni ristoranti.”

Ha poi addotto a un problema di razzismo il trattamento ricevuto da “Vultures 1” sulle piattaforme di streaming, che lo avrebbero “rimosso per limitare i nostri numeri della prima settimana”. Infine ha concluso il discorso affermando “sono sicuro di essere stato molto più d’aiuto alla carriera di Taylor Swift che dannoso. A tutti i fan di Taylor Swift, non sono il vostro nemico, ehm, non sono nemmeno il vostro amico lol”.

Risolto il caso Swifties, Ye si è concentrato su Taylor in persona, smentendo le voci secondo le quali sarebbe stato cacciato dal Super Bowl proprio dalla popstar: “Inoltre, non sono stato cacciato dal Super Bowl, abbiamo lasciato i nostri posti per andare nella tribuna di YG e vedere amici diversi. Mia moglie non era mai stata a un Super Bowl, quindi volevo girare un po’ e divertirmi”. Poi è passato a Shaquille O’ Neal, che martedì aveva invitato Kanye a “smetterla di lamentarsi e fare la spia” tramite un post su Instagram: “Ah, e a Shaq, sono cresciuto guardandoti e mi piacerebbe passare del tempo con te e Jamie qualche volta. Jamie Salter è come una figura paterna per me. I media possono controllare la narrazione, ma il popolo ha parlato”. Qualunque cosa significhi.

Commenti