GRL PWR
Danae Mercer contro gli stereotipi di bellezza
La lotta della giornalista con oltre due milioni di followers, che ogni giorno smaschera la finta perfezione sui social: «Instagram non è la realtà»
Alice Grifoni | 31 May 2021

I social, che ormai hanno preso il controllo della nostra società, purtroppo non sempre ci mostrano la realtà. Fin troppe volte ci è capitato di pensare di non essere abbastanza belle, abbastanza in forma, abbastanza alte, abbastanza magre e così via. A ribaltare questi stereotipi di bellezza ci ha pensato Danae Mercer, che con il suo #InstagramVsReality smaschera la finta perfezione sui social e svela i trucchi per apparire più in forma nelle foto.

Chi è Danae Mercer?

Danae Mercer è una giornalista americana, ha vissuto diversi anni a Dubai con i suoi due gatti e solo poche settimane fa si è trasferita in Italia, a Firenze. Prima di diventare l’influencer che è oggi, ha lavorato all’interno del mondo delle riviste di fitness e di bellezza per due anni. In questi ambienti si è accorta di quanto tutto il sistema che c’è dietro ad una semplice copertina fosse stressante e soprattutto finto. «Le foto che vedete sulle copertine dei giornali sono il frutto di un editing, non sono reali», afferma.

Dopo due anni ha deciso di cambiare prospettiva; ha iniziato a pubblicare foto su instagram senza filtri, mostrandosi per quella che veramente è,  invitando così donne e ragazze di tutto il mondo ad accettare il proprio corpo così com’è.

Il suo scopo

Lo scopo della giornalista statunitense è quello di mostrare un’imperfetta normalità che, nonostante faccia parte di noi, tendiamo a nascondere dietro filtri o a modificare con delle applicazioni illusorie.

Tra gli ultimi post emerge un video in cui la giornalista ci mostra il funzionamento di app di video editing: «Posso restringere la vita, allungare le mie gambe. Posso cambiare tutto il mio viso, levigare la pelle, rimpicciolire il naso, aggiungere un filtro» spiega.

Mettendo a confronto la clip originale con quella modificata conclude affermando: «Internet, con tutte le sue attente cure e aggiustamenti da parte delle app, non è uno specchio».

Dunque, l’account di Danae Mercer, svolge una grande funzione terapeutica; attraverso i suoi sorrisi, i suoi messaggi motivazionali e i suoi “contro-tutorial” (in cui vengono rivelati i trucchi delle influencer per sembrare perfette), ci mostra, in maniera puntuale, divertente e rigorosa, che le imperfezioni sono normali.

Body positivity

Per Danae Mercer è dunque fondamentale che donne e uomini abbiano la consapevolezza di avere un corpo normale, reale, che in quanto tale sarà soggetto a ingrassamento, cellulite, smagliature, decadimento. Questo però non vuol dire che non debba essere curato; infatti attraverso l’esercizio fisico e seguendo un’alimentazione corretta trattiamo bene il nostro organismo e aiutiamo anche la nostra mente. Nei suoi video Danae si è spinta fino a raccontare problemi più seri come il suo disturbo alimentare descritto con dovizia di particolari in un video su YouTube, con tutte le tappe della riabilitazione.

Dismorfismo corporeo

Ovviamente Danae Mercer non è l’unica a lottare contro questi stereotipi: infatti sono molte le influencer come lei che ci mostrano il lato reale di Instagram. Nonostante questo però i social continuano ad influenzare il modo di percepire il proprio corpo. È per questo importante ricordare il Disturbo da dismorfismo corporeo, una patologia diffusa tra molte persone che ricorrono alla chirurgia estetica per assomigliare all’immagine di se stessi manipolata dai filtri.

Oscar Wilde è autore di una frase che racchiude in sé un significato molto profondo, che richiama tutto quello di cui si è parlato precedentemente: "amare se stessi è l’inizio di un idillio che dura una vita".

Commenti
SEGUICI CON
pagina Facebook pagina Twitter profilo Instagram