Attualità
Servizio Civile a Roma, Arci Solidarietà per la promozione dei diritti e dell'inclusione
Il progetto “La città solidale: comunità, inclusione, diritti” persegue l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita dei cittadini presenti sul territorio romano italiani, migranti e rom, giovani e donne, sia sul piano sociale che su quello culturale
Redazione | 21 January 2022

Ideazione di eventi culturali, laboratori creativi, progettazione europea, attività di segretariato sociale, accoglienza per migranti e richiedenti asilo: per i ragazzi tra i 18 e i 28 è aperta la possibilità di entrare a far parte del Servizio Civile con Arci Solidarietà. L'invio della candidature è valido fino al 26 gennaio.

Il progetto “La città solidale: comunità, inclusione, diritti” persegue l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita dei cittadini presenti sul territorio romano italiani, migranti e rom, giovani e donne, sia sul piano sociale, inteso come accesso ai diritti di cittadinanza, sia sul piano culturale, inteso come accesso a un’offerta culturale di qualità. In questo obiettivo si combinano le due anime che caratterizzano questa proposta, che sarà realizzato in co-progettazione: l’anima a vocazione prevalentemente sociale, ma non solo, rappresentata da Arci Solidarietà e l’anima a vocazione prevalentemente culturale, rappresentata da ATCL.

Arci Solidarietàconcorre all’obiettivo mettendo in campo iniziative volte a garantire alle persone in condizioni o a rischio di marginalità sociale ed economica l’accesso ai diritti di cittadinanza attraverso la rete di servizi di front-office, segretariato sociale, mediazione, orientamento sociale, sanitario e legale, orientamento al lavoro, tutoraggio e bilancio delle competenzegestiti nella città di Roma dall’associazione in favore della popolazione residente, sia italiana, che straniera e rom. Si propone, inoltre, di promuovere la partecipazione degli adolescenti ai luoghi di aggregazione e agli spazi di socializzazione, nonché contrastare la marginalità culturale attraverso l’organizzazione di iniziative e occasioni di incontro, conoscenza, promozione culturale e interculturale rivolti a giovani e adulti. Infine, con la presente proposta mira a favorire l’attivazione di percorsi di empowerment e partecipazione per le donne e la costruzione di reti solidali al femminile.

ATCL considera l’accesso alla conoscenza e alla bellezza come un nuovo inderogabile diritto di cittadinanza e concorre all’obiettivo mettendo in campo iniziative volte a offrire ai cittadini la fruizione di spettacolo, come teatro, musica, arti performative, promuovendo occasioni di svago, di crescita culturale, di socialità e di inclusione, con la comunitàdi riferimento.

Il progetto contribuisce alla realizzazione del programma Città Futura: inclusione e sostenibilitàattraverso la promozione e la tutela dei diritti nell’ottica del miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini presenti sul territorio romano, italiani, migranti e rom, giovani e donne che si rivolgono ai servizi gestiti dall’Associazione Arci Solidarietà Onlus e alle attività culturali di ATCL.

Il progetto interviene nell’ambito della “Promozione della pace per la tutela dei diritti e per il superamento delle ineguaglianze” mediante azioni volte a favorire lo sviluppo locale in chiave interculturale e inclusiva, valorizzando l’autonomia dei cittadini e fornendo loro gli strumenti necessari ad accedere ai servizi e alle opportunità del territorio, come la sanità, la formazione, il lavoro, l’aggregazione, lo svago e la cultura, costruendo una dotazione di “reti collaborative” in grado di superare la marginalità e i processi sociali di esclusione.

L’intervento progettuale vedrà l’impiego di 6 operatori volontaripresso la sede operativa di Arci Solidarietàin via Goito 35 b, e 4 operatori volontaripresso la sede di ATCL, presso Polo Culturale Regionale Muldisciplinare Spazio Rossellini in via della Vasca Navale 56.

Commenti
SEGUICI CON
pagina Facebook pagina Twitter profilo Instagram