Arte
Kobrastreetart, i muri sono la sua tela
Lo street artist brasiliano trasforma le città in musei a cielo aperto
Alessandra Nicoletta | 18 May 2021

“Non dipingo nulla in cui non credo”
Colori, forme, attualità e icone di tutti i tempi sono gli ingredienti che lo street artist Eduardo Kobra utilizza per creare i suoi meravigliosi murales, che sono delle vere e proprie opere d’arte.

Chi è Kobra?

Nato a San Paolo in Brasile, Eduardo Kobra è uno tra gli street artist più celebri e grandiosi del nostro tempo. Si avvicina all’arte dei graffiti giovanissimo nel 1987 grazie anche alla collaborazione con il collettivo Hip Hop che lo ha indirizzato verso la carriera da street artist e da allora non ha mai più smesso, trasformando la sua passione in un lavoro a tempo pieno. 

Lo street artist soldier

Dalle favelas della sua città porta la sua arte in tutto il mondo. Partendo dal Brasile, che lo ha cresciuto, passando per gli Usa, l’Inghilterra, la Francia, l’Europa dell’est, fino ad arrivare nella capitale italiana, i murales portano la sua inconfondibile firma. Con le sue opere Kobra rende omaggio ad icone dell’arte, della musica, della letteratura, della storia e della cultura popolare ma non solo, perché molti suoi murales hanno uno scopo bene preciso: sono volti a mandare messaggi e sensibilizzare le persone. Per questo motivo con la sua arte esprime ribellione, ingiustizie sociali; lancia messaggi di pace, speranza e rispetto per ogni cultura; combatte contro la violenza, il cambiamento climatico, la guerra ed è questo che lo rende uno “street artist soldier”, come lui stesso si definisce. Oltre ad essere ricchi di significato, i murales di Eduardo Kobra sono un tripudio di colori, immagini e figure. La vivacità e la molteplicità dei colori caleidoscopici utilizzati dallo street artist richiamano le sue radici, la terra da dove tutto il suo percorso è partito: il Brasile. Tutti i suoi murales sono realizzati con l’utilizzo di varie tecniche combinate insieme: pittura con i pennelli, aerografo e bombolette spray. La tecnica a spray è quella più utilizzata per creare opere di street art. Kobra non si limita solo a creare la sua arte, ma prima di dipingere studia la storia del luogo, si confronta con le persone del posto per capire tradizioni e bisogni oppure trae ispirazione da fotografie, fatti storici, opere e personaggi iconici.

Le opere più famose

Tra le opere a cielo aperto con la firma “Kobra” c’è “Todos somos um” il murales più grande del mondo situato nella zona portuale di  Rio de Janeiro su un muro di 190 metri. L’opera, realizzata interamente da Kobra in occasione delle Olimpiadi del 2016, è una rappresentazione di tutte le etnie. Tra i suoi murales più famosi c’è “ V-J Day in Times Square”.  Tra i dipinti che abbracciano l’arte ci sono fra i tanti “Il pensatore”, Frida Kahlo insieme a Diego Rivera, Warhol e Dalì. Tra le composizioni dedicate a personaggi che hanno lottato per i diritti i volti più famosi sono quelli di Nelson Mandela, Martin Luther King, Gandhi e Malala Yousafzai. Tra i volti musicali invece ci sono David Bowie, Michael Jackson, Bob Marley, Tupac, John Lennon e molti altri ancora. I murales di Eduardo Kobra sono dei veri e propri musei a cielo aperto sparsi per il mondo. La sua street art è capace di trasmettere emozioni e mandare messaggi diretti allo spettatore perché, come dice lo stesso Kobra : “La bellezza di dipingere sui muri dei palazzi è questa: le opere poi dialogano con chi cammina per strada. Questo lavoro innesca un processo che non solo cambia il volto della città, ma anche qualcosa nel modo di vivere di chi la abita”.

Commenti
SEGUICI CON
pagina Facebook pagina Twitter profilo Instagram